Chimica Ambientale

Laboratorio di analisi chimiche, ambientali e industriali e microbiologiche per le imprese, l'industria ed i privati. All'interno del laboratorio, chimici e biologi specializzati nel settore ambientale ed industriale, iscritti ai rispettivi ordini professionali, si avvalgono di una strumentazione scientifica di ultima generazione ad alto livello tecnologico, per garantire un ampio spettro di analisi e una rapida consegna dei rapporti di prova con la massima precisione ed affidabilità dei dati ottenuti. Il laboratorio è certificato ISO 9001. Tutte le analisi vengono effettuate secondo le metodiche analitiche ufficiali italiane (UNI EN, ISO, IRSA-CNR, APAT, ISS) ed internazionali (EPA, NIOSH, OSHA) e secondo quanto prescritto dalle Gazzette Ufficiali del Mistero dell’Ambiente e della Sanità.

Biolabor si impegna con i propri clienti a fornire un’informazione chiara e particolareggiata sulle prove eseguite, in termini di metodiche utilizzate, costi e tempi di consegna del RDP (Rapporto Di Prova); si distingue inoltre per la velocità nei tempi di consegna dei risultati, la pronta risposta alle necessità della clientela e il monitoraggio della sua soddisfazione attraverso appositi questionari online di soddisfazione del cliente.

Per avere informazioni riguardanti il settore della chimica (esami effettuati, preventivi, ecc...), potete comunque contattarci ai numeri che trovate nella sezione Orari e recapiti o scrivere una e-mail all'indirizzo: c.potesta@biolabor.it

Cosa posso analizzare?

Si distinguono in: 

1. “Acque reflue domestiche”: acque reflue provenienti da insediamenti di tipo residenziale e da servizi e derivanti prevalentemente dal metabolismo umano e da attività domestiche.

2. "Acque reflue industriali": qualsiasi tipo di acque reflue scaricate da edifici in cui si svolgono attività commerciali o industriali, diverse dalle acque reflue domestiche e dalle acque meteoriche di dilavamento.

Per acqua sotterranea o freatica si intende l'acqua che si trova al di sotto della superficie terrestre. Questa acqua si trova immagazzinata nei pori fra le particelle sedimentarie e nelle fenditure delle rocce compatte. Se corrispondente ai limiti previsti dal Dlgs 31/2001, può essere usata a scopi potabili.

Terreni agricoli : su di essi vengono eseguite analisi chimiche sia per definire le caratteristiche agronomiche del suolo (ricerca di macro e micro inquinanti), sia per stabilire l’eventuale capacità del terreno a ricevere fanghi da impianti di depurazione o di altro tipo, riutilizzabili ai fini agronomici.

Terreni da sondaggio : su di essi vengono eseguite analisi mirate alla caratterizzazione sia dei siti destinati ad uso commerciale/industriale sia di quelli destinati ad uso residenziale, verde pubblico e privato.

L'igiene del Lavoro è la disciplina che studia le varie componenti dei luoghi di lavoro al fine di individuare l'eventuale presenza e la conseguente esposizione a fattori di rischio di natura chimica, fisica e biologica, individuando le possibili azioni correttive per l'eliminazione o minimizzazione dei rischi e valutando l'efficacia delle misure correttive adottate sulla base dell'entità dei rischi residui.L'attività di prevenzione svolta negli ambienti di lavoro comporta l'individuazione dei gruppi professionalmente esposti ai fattori di rischio, la misura e la valutazione dei relativi livelli di esposizione.

RIFIUTO è “qualsiasi sostanza od oggetto che rientra nelle categorie riportate nell’allegato A del D.Lgs. 152/06 Parte IV e di cui il detentore si disfi o abbia deciso o abbia l’obbligo di disfarsi”. 

Le analisi chimiche sono richieste per definire l’ammissibilità o meno di un rifiuto in discarica, perciò il produttore dei rifiuti è tenuto ad effettuare la caratterizzazione di base di ciascuna tipologia di rifiuti conferiti in discarica prima del conferimento in discarica.